OLIO DI PALMA: attenzione alle fake news

Ancora oggi, nonostante le numerose pubblicazioni in merito a uno dei principali oli vegetali utilizzati dall'industria alimentare, svariate aziende aggiungono il claim ingannevole “senza olio di palma” per pubblicizzare un prodotto che ha caratteristiche migliori.



Così come per tutti gli alimenti, l’olio di palma non fa male se non assunto in quantità eccessive.

A confermarlo, è il parere dell’Istituto superiore di Sanità [1] nell’oramai lontano 2016. Questo parere è supportato su numerose ricerche scientifiche tra cui quella dell’Università Federico II di Napoli [2]. Lo studio effettuato su diversi campioni di olio comprato in un generico supermercato dimostra che i livelli di mono-esteri e di-esteri (contaminanti che si formano durante la raffinazione degli oli) di palma non arrivano a concentrazioni rischiose per la salute.


L’informazione più autorevole e completa è fornita dall’EFSA (Agenzia Europea per la sicurezza alimentare) [3] e spiega che alcuni componenti dell’olio di palma possono essere dannosi per la salute solo se assunti in determinate quantità. Questi effetti nocivi si possono evidenziare con tossicità a carico renale e a carico dell’apparato riproduttivo maschile.



Tuttavia, la Commissione Europea “al fine di escludere ogni possibile motivo di preoccupazione per la salute, in particolare dei lattanti e dei bambini nella prima infanzia, tenendo conto della possibile esposizione a glicidil esteri degli acidi grassi dei lattanti nutriti esclusivamente con formule per lattanti” ha modificato, nel 2018, i livelli massimi consentiti di queste sostanze negli alimenti con una modifica al regolamento (CE) n. 1881/2006. [4]


Fonti:

1. Istituto Superiore di Sanità – Parere Olio di Palma Prot. 19/02/2016-0004929 - http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_2481_allegato.pdf

2. Università Federico II di Napoli - Direct determination of 3-chloropropanol esters in edible vegetable oils using high resolution mass spectrometry (HRMS-Orbitrap) https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/28820048/ - Giulia Graziani et all.

3. EFSA - Agenzia Europea per la sicurezza alimentare - Aggiornamento del limite di sicurezza per 3-MCPD in oli vegetali e alimenti http://www.efsa.europa.eu/it/press/news/180110

4. REGOLAMENTO (UE) …/… DELLA COMMISSIONE del 26.2.2018 che modifica il regolamento (CE) n. 1881/2006 per quanto riguarda i tenori massimi di glicidil esteri degli acidi grassi negli oli e nei grassi vegetali, nelle formule per lattanti, nelle formule di proseguimento e negli alimenti a fini medici speciali destinati ai lattanti e ai bambini nella prima infanzia https://ec.europa.eu/info/law/better-regulation/

22 visualizzazioni